NOMENCLATORE TARIFFARIO

Con il Decreto del Ministero della Salute del 28 Dicembre 1992 e successive modificazioni è stato istituito il Nomenclatore tariffario delle protesi. Gli strumenti rivolti specificamente ai minorati della vista sono ottici ed elettronici, e sono utili sia per l’autonomia personale che lo studio. L’acquisizione degli strumenti è regolamentata da normative regionali (vedi il successivo punto b) ed i beneficiari sono tutti i soggetti con un residuo visivo non superiore ad un decimo in entrambi gli occhi, anche con eventuale correzione.

Legislazione regionale

La recente normativa nazionale ha demandato alle Regioni, e quindi alle ASL, il compito di regolamentare la fornitura delle protesi con il risultato che le singole ASL, pur nel rispetto della normativa generale, operano con modalità diverse e la concessione della strumentazione prescritta è sovente soggetta al contributo dell’interessato oppure concessa solo parzialmente. Succede anche che in alcune regioni si sia andati oltre gli standard minimi individuati dal nomenclatore tariffario, autorizzando la fornitura di strumenti, spesso innovativi, non indicati nel nomenclatore.

Vista la complessità delle situazioni, è quindi opportuno rivolgersi alla nostra Struttura Provinciale dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS.