In primo piano

Notizie, appuntamenti, iniziative

Cari soci e socie,

come già a conoscenza sia vostra che delle Istituzioni, a seguito della verifica ispettiva effettuata in data 14/02/2020, la nostra Sezione ha visto la nomina di un Commissario straordinario per effetto della delibera del 28/02/2020 del Consiglio Regionale Lombardo dell’UICI.

 

Pertanto, all’atto del mio insediamento in qualità di Commissario, avendo purtroppo constatato che diversi servizi e attività, che da sempre caratterizzavano la Sezione di Monza, non venivano più portati avanti all’interno della Sede istituzionale creando così una spiacevole ed imbarazzante confusione sia in ambito associativo che nei confronti delle Istituzioni pubbliche e private, ho ritenuto innanzitutto indispensabile e fondamentale:

riallacciare la collaborazione con le Istituzioni e le Organizzazioni del territorio per porre chiarezza, creare rete e unire tutte le risorse per garantire risposte sui diversi settori di interesse dei nostri soci, con uno spirito di collaborazione reciproca, rispetto dei ruoli degli organi associativi, rispetto delle norme statutarie e regolamentari delle singole entità, trasparenza e correttezza sia negli aspetti gestionali che organizzativi ed amministrativi;  

ripristinare immediatamente i contatti con la stampa e i mezzi di comunicazione locali e soprattutto riattivare il sito sezionale e la pagina “facebook” al fine di rendere visibili alla cittadinanza gli enormi sforzi e la determinazione della Sezione nel garantire a tutti i soci in particolare e, più in generale, a tutte le persone ipovedenti e non vedenti della nostra Provincia qualità nei servizi, risposte efficienti ai bisogni e nuove opportunità.

 

Sfortunatamente, malgrado le ingenti spese sostenute per riorganizzare gli spazi della Sede ed adeguarli alle disposizioni del Governo per permettere la ripresa in sicurezza delle attività in presenza, la permanente e grave situazione di emergenza sanitaria COVID 19 non ci ha ancora consentito di riprendere a pieno le attività pianificate per l’anno 2020.

Questo però non ci scoraggia anzi ci sta spronando a mettere a punto nuovi progetti, nuove iniziative e nuovi servizi proprio perché riteniamo che la nostra Associazione debba rivitalizzarsi e crescere sempre di più al fine di soddisfare al meglio tutte le esigenze e le richieste delle persone con disabilità visiva del nostro territorio.

 

Il primo obiettivo quindi è quello di ricostituire entro i primi sei mesi dell’anno la gestione ordinaria della Sezione attraverso l’individuazione di un gruppo di soci da proporre quali candidati a comporre il nuovo Consiglio Direttivo ad una delle prossime Assemblee ordinarie dei soci da tenersi al massimo entro il mese di settembre 2021.

 

Nel frattempo l’impegno prioritario della nostra Sezione, così come di tutta l’Unione, rimane quello di raggiungere ed avvicinare il maggior numero possibile di persone con disabilità visiva, per mettere a loro disposizione la nostra esperienza, competenza e consulenza, i servizi e, più in generale, l’intera nostra struttura; di aumentare la collaborazione con gli organismi sanitari e i servizi sociali di tutti i Comuni del nostro territorio, al fine di far conoscere il nostro ruolo per evitare, quanto possibile, che persone già gravemente in difficoltà a causa della disabilità visiva  restino isolate perché prive della consapevolezza dei loro diritti e dell’esistenza dell’Associazione che li rappresenta e li tutela.

Per poter operare per il perseguimento dei «compiti istituzionali di preminente rilievo sociale, sia associativi che di rappresentanza, patrocinio e tutela dei minorati della vista», in coerenza con gli orientamenti espressi dal XXIV Congresso Nazionale e dalle linee programmatiche del Consiglio Regionale Lombardo dell’UICI, la Sezione territoriale di Monza e Brianza dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS si impegna a svolgere, anche nell’anno 2021, le proprie attività, sia consolidate sia innovative, qui di seguito elencate, così come previsto dall’art. 37, comma 2, della Legge Regionale 14 febbraio 2008, n. 1.

 

1) Garantire un programma organico di intervento a favore dei propri rappresentati.

 

Continuare a espletare per conto dei soci e non soci tutte le pratiche di pensione e di previdenza, garantire una consulenza completa, competente e del tutto gratuita in materia contributiva e previdenziale, informazioni e orientamento sulle questioni riguardanti la scuola, il lavoro, l’invalidità e la salute, così come previsto dalla convenzione Patronato UICI/ANMIL e dal protocollo di intesa INPS Patronato e Associazioni. Inoltre garantire e implementare i servizi di:

 

  • accompagnamento su tutto il territorio provinciale attraverso la convenzione stipulata con l’Associazione AUSER;
  • trascrizioni in Braille e servizio di registrazione; utilizzo e/o prestito temporaneo di ausili protesici a disposizione presso la Sezione e l’espletamento di altre pratiche presso amministrazioni ed Enti diversi;
  • individuare una soluzione concreta e definitiva alle criticità, ormai croniche da troppi anni, presso la struttura A.S.S.T. San Gerardo di Monza e inerenti la prescrizione degli ausili protesici previsti dalla normativa nazionale e regionale a favore delle persone con disabilità visiva, anche attraverso la collaborazione in forma telematica con altri distretti esterni al territorio, affinché tutte le prescrizioni vengano risolutivamente effettuate presso A.S.S.T. di Monza che, ad oggi, costringe ancora i nostri associati a rivolgersi ad altre strutture Ospedaliere al di fuori del territorio provinciale per avere una risposta corretta ad un loro diritto;
  • mantenere e consolidare i rapporti di collaborazione con il Comune di Monza e con gli altri Comuni del territorio, in modo da ottenere l’istituzione di tavoli tecnici appositi, in particolar modo dedicati all’abbattimento delle barriere architettoniche, alla viabilità cittadina e all’installazione di semafori sonori conformi alla normativa europea;
  • continuare ad essere parte attiva all’interno del progetto SpazioDisabilità di Regione Lombardia attraverso un servizio di front office presso l’UTR più capillare anche nel cotesto territoriale e dell’Osservatorio Disabili ATS Brianza al fine di promuovere una rete integrata per l’accessibilità e fruibilità dei servizi sul territorio;
  • Promuovere e favorire l’istituzione del comitato provinciale FAND coordinamento di Monza e Brianza;
  • Riattivare lo sportello di consulenza e comunicazione presso i reparti di oculistica delle A.S.S.T. di Monza e Brianza;
  • Riattivare i corsi di formazione/aggiornamento “Quando il malato non vede” presso le strutture ospedaliere e presso le RSA del territorio rivolti al personale di supporto e personale infermieristico con l’obiettivo di fornire le tecniche di carattere generale per un corretto approccio al paziente con disabilità visiva;
  • Continuare ad offrire consulenza legale e psicologica a tutti i soci che ne fanno richiesta attraverso la collaborazione di professionisti locali e attraverso l’Agenzia IURA, Agenzia per i diritti delle persone con disabilità, presso la Sede Nazionale dell’UICI;
  • Proseguire e completare il progetto “6 Gradi di Autonomia”, finanziato dalle Chiese Valdesi, che prevede l’organizzazione e la realizzazione di seminari sul tema dell’Orientamento e Mobilità, dell’Autonomia Personale a favore delle persone con disabilità visiva e sulle tecniche di accompagnamento a favore dei famigliari e conoscenti; attività sportive e ludico ricreative in partnership con le Associazioni sportive ASD Ciechi Brianza e Polisportiva Freemoving;
  • Programmare e realizzare l’iniziativa “Io ti vedo così” una mostra volta a sensibilizzare gli studenti e, più in generale l’opinione pubblica, sulle difficoltà delle persone ipovedenti;
  • Mettere a punto organizzativamente e realizzare il progetto “L’incontro col proprio mondo inesplorato: senso percettivo ed emotivo-cognitivo” che prevede esperienze al buio rivolte a familiari, parenti e amici di persone affette da disabilità visiva con la finalità di migliorare la qualità relazionale con l’interlocutore ipovedente e non vedente;
  • Definire dal punto di vista tecnico e collaborare nella realizzazione del progetto accessibilità del Roseto Niso Fumagalli della Villa Reale di Monza, su specifica richiesta di Silvano Fumagalli Presidente dell’Associazione Italiana della Rosa e gestore del Roseto e il Club Inner Wheel Monza, con la finalità di permettere anche alle persone non vedenti la visita al Roseto in autonomia;

 

Organizzare e completare:

  • corsi di formazione informatica (PC e smartphone) e apprendimento dell’uso della tastiera per avvicinare i soci principianti alle nuove tecnologie; inoltre, vista la crescente richiesta dei soci, si intende organizzare un corso per l’utilizzo specifico dello “SPID” il Sistema Pubblico di Identità Digitale, che permette di accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione. Saranno altresì attuati interventi personalizzati per i soci della terza età che intendono apprendere l’uso dell’apparecchiatura “Audiobook” per la lettura di testi in nero;
  • corsi per l’apprendimento del sistema Braille aperto a tutti i soci in particolare adulti e rinvolto anche ad insegnati e docenti che ne fanno richiesta;
  • corsi per l’apprendimento della scrittura a stampa ordinaria;
  • corsi riabilitativi di orientamento e mobilità, per l’uso del bastone bianco e di autonomia personale attraverso la collaborazione di tecnici specializzati del settore;
  • corsi per il riconoscimento del denaro;
  • corsi di stimolazione cognitiva;
  • istituire il servizio ”telefono amico” dedicato alle persone della terza età;
  • implementare il servizio del libro parlato a disposizione di tutti coloro che non lo conoscono ancora o che non ne conoscano l’utilità e l’efficacia;

 

2) Svolgimento di adeguati programmi annuali di propaganda per la profilassi della cecità.

Uno degli scopi principali della nostra Associazione è la prevenzione delle malattie della vista e, proprio per questo, tutte le iniziative a favore delle persone con disabilità visiva saranno integrate con la prosecuzione di campagne di sensibilizzazione rivolte all’opinione pubblica ed in particolare alla popolazione scolastica, sulla prevenzione delle malattie che possono colpire l’apparato visivo, organizzando seminari specifici e la partecipazione di  medici oculisti e promuovendo  tutte le  iniziative proposte dalla IAPB Italia ONLUS attraverso la distribuzione di materiale informativo e/o l’eventuale utilizzo dell’unità mobile oftalmologica per screening gratuiti sul territorio di Monza e Brianza.

Aderire ed organizzare annualmente la “giornata regionale per la prevenzione delle malattie della vista e la riabilitazione visiva” promossa dal Consiglio Regionale Lombardo dell’UICI.

3) Garantire lo svolgimento di interventi atti a favorire l’educazione e l’istruzione professionale dei ciechi e, conseguentemente, il loro proficuo inserimento nelle attività lavorative e la loro effettiva partecipazione alla vita sociale della regione.

 

Rafforzare il dialogo e la collaborazione con i genitori degli alunni non vedenti e ipovedenti, con gli insegnanti curriculari e di sostegno, i tiflologi e gli assistenti alla comunicazione, per svolgere un’attività di supporto e di consulenza tiflologica ed una adeguata attività di monitoraggio sui percorsi di inclusione scolastica.

Potenziare i rapporti di collaborazione con i responsabili delle Istituzioni preposte all’erogazione dei servizi per inclusione scolastica e il diritto allo studio; monitorare e migliorare il servizio di trascrizione dei libri di testo destinati agli alunni con disabilità visiva, al fine di renderli disponibili già dall’inizio dell’anno scolastico.

Incentivare la partecipazione al progetto Nazionale “BLOOM AGAIN” che propone corsi di Braille e tiflo-informatica per gli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado, “Workshop esperienziali”, campi abilitativi e riabilitativi, monitoraggio costante sull’applicazione delle nuove metodologie.

Fornire agli associati ogni possibile assistenza per la ricerca e l’ottenimento di un posto di lavoro confacente e rispondente alla qualificazione e alle aspirazioni di ciascuno, rafforzando la collaborazione con l’Ufficio provinciale del lavoro di Monza e Brianza, con i SIL territoriali e i Centri per l’impiego, potenziando la cooperazione con i Consorzi Sociali territoriali che gestiscono l’inserimento lavorativo tramite il piano provinciale LIFT, Dote Unica Lavoro Disabili, fornendo percorsi di bilanciamento, orientamento e inserimento lavorativo, nonché la nostra partecipazione in qualità di partner al progetto regionale “Lavoro in Vista - Bando Abili al lavoro” di Fondazione Cariplo, che prevede azioni di tirocinio mirate all’inserimento lavorativo.

Partecipare attivamente a tutti i convegni e seminari prettamente dedicati all’inclusione scolastica e lavorativa delle persone con disabilità visiva.

 

4) Garantire l’incremento della ricerca tecnologica primaria, consistente nello studio, nel perfezionamento e nella sperimentazione di materiali ed apparecchiature speciali.

Grazie al finanziamento del progetto “Disabilità visiva ed emergenza Covid-19: tra nuove difficoltà e nuove opportunità” presentato sul Bando del Terzo Settore di Regione Lombardia che ci vede coinvolti come partner territoriale, potremmo adeguare molte delle nostre azioni ed attività. Infatti, l’obiettivo del progetto è quello di migliorare le competenze nell’utilizzo delle nuove tecnologie che, in questo momento di grave crisi di emergenza sanitaria COVID 19, ci hanno consentito di superare il limite spazio-temporale e le distanze fisiche.  

Mantenere attiva ed implementare l’informazione ai soci sulle apparecchiature tecnologicamente avanzate e disponibili sul mercato, con l’opportunità di provare personalmente le strumentazioni presso il centro tiflotecnico Regionale dell’UICI e anche attraverso dimostrazioni pratiche con specifici incontri organizzati presso la Sede.

5) Garantire un’attività promozionale di sostegno sul piano sociale, lavorativo e culturale nonché l’adeguamento delle strutture organizzative al soddisfacimento delle fondamentali necessità dei non vedenti.

Continuare le attività ludico-ricreative, offerte in particolare ai soci della terza età, organizzando tornei di carte, angolo di lettura e ascolto, attività manuali e quant’altro possa essere utile per sostenere tutti coloro che quotidianamente vivono in solitudine.

Implementare il progetto “il teatro oltre il limite” la cui finalità è rendere il teatro accessibile a tutti, indipendentemente da capacità, disabilità ed età, senza preclusioni di esperienza o di condizione fisica e mentale; di fatto, infatti il progetto vuole essere uno strumento per rendere tutti partecipi alla vita culturale di una comunità e alla realizzazione di un percorso artistico.

Organizzare un corso di Benessere Olistico con l’obiettivo di aiutare le persone a raggiungere un migliore stato di salute, alleviando e prevenendo al contempo quel “cocktail tossico” di ansia e depressione, che gli infelici tempi attuali – fatti di pandemia e limitazioni sociali – hanno servito da mesi all’intero pianeta.

Organizzare un corso di Danza Classica Percettiva rivolto a persone di ogni età, la Danza infatti ci insegna a prendere coscienza di noi stessi per poi condurci, lezione dopo lezione, a comprendere il rapporto tra noi, lo spazio e gli altri e questo costante lavoro di propriocezione rappresenta una risorsa preziosa per chi è affetto da disabilità visiva.

Attivare un corso di tedesco per principianti on line che prevede lezioni su nozioni base di grammatica inseriti nel contesto di alcuni dialoghi e acquisizione di vocaboli, per poi approdare a lezioni più approfondite per argomenti.

Continuare a sollecitare i giovani associatati e le loro famiglie per raggiungere una maggiore sintonia al fine di individuare iniziative ricreative, di socializzazione e sportive rivolte ai ragazzi adolescenti anche per agevolare la loro partecipazione alla vita associativa.

Favorire la partecipazione dei Soci di ogni età ad attività di carattere ginnico-sportive, con particolare attenzione ai più giovani, in collaborazione con l’Associazione ASD Ciechi e Brianza con l’intento di promuovere nuove e più coinvolgenti attività sportive al fine di creare un’importante rete sul territorio.

In collaborazione con le altre strutture U.I.C.I. del territorio lombardo, continuare ad offrire ai Soci occasioni di esperienze culturali, gite sociali e favorire la creazione e il mantenimento di relazioni interpersonali in un ambiente piacevole e coinvolgente. Organizzare manifestazioni culturali e visite artistiche nella città di Milano; promuovere iniziative atte a diffondere la conoscenza della nostra Associazione e delle sue attività, anche attraverso il rafforzamento dei contatti con i giornalisti dei quotidiani locali. Sviluppare iniziative di sensibilizzazione e di autofinanziamento nel rispetto dell’immagine delle persone non vedenti e ipovedenti.

 

Conclusioni

Mentre scrivo questo documento la nostra Regione si trova in zona rossa a causa della seconda ondata dell’epidemia COVID 19 che ha colpito il nostro Paese e sta mettendo a dura prova l’intero sistema socio-sanitario dell’Italia e, purtroppo, siamo tenuti a rispettare il distanziamento sociale, ad operare sempre con i dispositivi di protezione, ad evitare contatti interpersonali e di gruppo; e, tutto ciò che possiamo fare, è operare e lavorare con il supporto della telematica e le riunioni in remoto.

Di conseguenza abbiamo dovuto sospendere tutte le attività di gruppo e in presenza, modificare l’organizzazione dell’ufficio e modificare le iniziative programmate per il recupero di risorse economiche, fondamentali per potenziare tutti i servizi.

Purtroppo, quindi, l’esplosione del Covid-19, ha messo in crisi quelli che sono i pilastri portanti: aspetti sociali e relazionali, professionali, formativi e sanitari e malgrado si stia attraversando un momento politico e socio economico particolarmente delicato e difficile dove, per ristrettezze finanziarie, vengono drasticamente ridotti i contributi a sostegno delle attività sopra elencate, il nostro intento è comunque continuare a mantenere vivi e consolidare i rapporti intrapresi nel corso degli anni con la direzione Generale ATS Brianza, con l’Istituto INPS territoriale, con gli Enti territoriali preposti alla solidarietà sociale, istruzione, lavoro e formazione, con le A.S.S.T. e RSA del territorio per mettere a punto nuove collaborazioni anche di tipo più operativo.

 

Ciò nonostante, fiduciosi nella ricerca scientifica che possa darci nuove terapie o vaccini a breve, abbiamo voluto predisporre un programma ampio, ambizioso, variegato, pieno di nuove iniziative ed attività che coinvolgeranno le diverse fasce di età dei nostri soci, ma che aprono prospettive nuove sia per il fatto che le iniziative e le attività potranno essere realizzate presso la nostra Sede, sia per il fatto che il programma delinea un’apertura all’esterno dell’Associazione attraverso la costituzione di una rete con le Istituzioni, le Associazioni con persone con disabilità e Cooperative o Consorzi che operano nell’ambito scolastico e lavorativo.

 

Gli obiettivi che ci proponiamo di conseguire nell’anno 2021 potranno essere realizzati anche grazie al contributo economico regolarmente erogato dalla Regione Lombardia per effetto della l.r. 1/2008 Capo VII, ai contributi degli Ambiti territoriali di Monza e Brianza per effetto della sottoscrizione del relativo Protocollo di Intesa, al 5x1000 erogato annualmente dall’Agenzia delle Entrate e ad eventuali altri contributi erogati da Enti e da Istituzioni private, che intendono sovvenzionare i progetti e le iniziative da noi proposte e dai soci e sostenitori che rispondono con generosità alle esigenze della Sezione con contributi spontanei.

 

Il mio augurio di buon lavoro è dunque rivolto al futuro Organo dirigente che, con il prezioso supporto delle due dipendenti e dei volontari, sono certo che saprà portare a termine gli obiettivi prefissati in questo documento programmatico con coraggio, determinazione, professionalità e trasparenza.

 

 

 

Monza, li 17/11/2020                                      Il Commissario U.I.C.I. Monza e Brianza

                                                Nicola Stilla

 

 

I nostri servizi

I Servizi della sezione Monza e Brianza

 

Immagine grafica di un non vedente con bastone

Accompagnamento

Grazie ad un gruppo di volontari è attivo il servizio di accompagnamento sia in auto che con i mezzi pubblici.
I servizi vanno prenotati telefonando almeno 48 ore prima in Sezione.
Per i soli accompagnamenti in auto, per l’anno in corso è previsto un rimborso chilometrico di Euro 0,33.

Immagine grafica di persona in un percorso circolare di apprendimento

Corsi di Orientamento e Mobilità e Autonomia Personale

I corsi di Orientamento e Mobilità e Autonomia Personale hanno lo scopo di far acquisire sicurezza e indipendenza sia in ambienti noti che in contesti sconosciuti.
Ci avvaliamo di Istruttori specificatamente formati e altamente qualificati.

immagine grafica di due persone davanti a un computer

Corsi di informatica e smartphone

Organizzazione di corsi di alfabetizzazione informatica e apprendimento dell’uso di uno smartphone con tecnologica assistiva (sistensi vocale, display braille, software ingrandente ecc..)  
I corsi sono tenuti da un docente qualificato e vengono svolti in gruppo.
La quota di partecipazione varia in base al numero di iscritti.

immagine grafica di mano che legge un testo braille

Corso per l’apprendimento del sistema di lettura e scrittura Braille

La nostra Sezione organizza il corso per l’apprendimento del sistema di lettura e scrittura per non vedenti denominato Braille, dal nome del suo inventore.
Il corso prevede un contributo di € 50,00, comprensivo della fornitura di materiale didattico. I corsi sono aperti anche alle persone vedenti, ad esempio operatori scolastici ma anche a chi voglia approcciarsi a questo fondamentale sistema.

Pergamena con penna stilizzata e righe scritte

Corso per apprendere a firmare

Come previsto dalla normativa vigente, la firma di una persona non vedente ha piena validità legale, è quindi indispensabile che sia in grado di firmare i documenti in completa autonomia.
Il corso è gratuito.

Simbolo dell'Euro

Corso per il riconoscimento del denaro

Corso gratuito per apprendere a riconoscere monete e banconote in completa autonomia.

Immagine grafica di dipendente di un patronato al lavoro

Servizio di patronato e CAF

La nostra Sezione, grazie all’accordo stipulato con il Patronato ANMIL, offre ai propri associati, ai loro famigliari e a tutti i cittadini che ne facessero richiesta, le seguenti pratiche:
•    pratiche di riconoscimento e/o aggravamento di invalidità civile, cecità civile, l. 104 e l. 68/99
•    assegno ordinario di invalidità, pensione di inabilità;
•    pensioni di reversibilità
•    pensioni di vecchiaia e anzianità
•    pratiche per il collocamento in pensione
•    pratiche di reversibilità
•    rilascio estratti contributivi, modelli CU e ObisM

Si fa presente che le gratuità dei servizi prevista dagli accordi UICI/ANMIL è valida solo per i nostri soci in regola con il tesseramento.
Per i parenti e più in generale per tutti i cittadini richiedenti, è previsto un contributo libero per l’inoltro e la gestione completa della pratica.

Per quanto riguarda invece i servizi fiscali CAF ANMIL, come ad esempio mod. 730, modello unico ecc, segnaliamo che è attiva una convenzione con prezzi agevolati riservati ai nostri soci e ai loro familiari.
Gli interessati dovranno contattare la segreteria sezionale per fissare un appuntamento con il CAF ANMIL di Corso Milano 99, Monza.

Immagine grafica di consulente alla scrivania

Consulenze e supporto per:

-    Inserimento scolastico
-    Orientamento professionale
-    Corsi di formazione professionale
-    Collocamento al lavoro
-    Barriere architettoniche
 

Legge Regionale 23/99 per l'acquisto di ausili e strumenti tecnologicamente avanzati
Regione Lombardia ogni anno stanzia le risorse economiche per sostenere l’acquisto di ausili o strumenti tecnologicamente avanzati finalizzati ad implementare le abilità della persona e potenziare la sua qualità della vita.
La nostra Sezione assicura il servizio di consulenza, assistenza e inoltro pratiche per tutti i disabili visivi richiedenti.

Immagine grafica di consulente seduto al lavoro con un utente

Consulenza agevolazioni

Forniamo assistenza e consulenza sulle seguenti agevolazioni, riservate alle persone con disabilità visiva di cui di cui agli art. 2, 3 e 4 della legge 138/2001:
Contrassegno H,  consente la libera circolazione dell’automezzo in cui viaggiano nelle aree a circolazione limitata ed il parcheggio negli appositi spazi.

Agevolazioni fiscali per le persone con disabilità   
La normativa vigente prevede specifiche agevolazioni per le persone con disabilità visiva.
Guida alle agevolazioni fiscali per persone con disabilità Vai al link

IVOL – Io Viaggio Ovunque In Lombardia
La nostra sezione può inoltrare le domande per il rilascio della tessera IVOL. Si tratta di un abbonamento annuale che consente di utilizzare tutti i mezzi di trasporto pubblico sui quali si applicano le tariffe regionali della Lombardia.
IVOL Agevolata è disponibile in 3 tipologie:
•    IVOL Agevolata di 1° Fascia
•    IVOL Agevolata di 2° Fascia
•    IVOL Agevolata di 3° Fascia
Per maggiori informazioni Vai al link

Trenitalia:  
- Modello 28C (Concessione Speciale III)
Sconto del 20% sul biglietto delle tratte ferroviarie nazionali se viaggiano da soli. Se accompagnati, il costo del biglietto per sé e l’accompagnatore, è ridotto del 50%.
Per ottenere le facilitazioni sopra citate è necessario presentarsi presso le biglietterie con un tesserino (modello 28C) che viene rilasciato gratuitamente agli aventi diritto dalla nostra sezione.

Carta Blu
Consente di usufruire della gratuità del viaggio per l’accompagnatore
Per maggiori informazioni Vai al link

Immagine grafica di avvocato che regge  la bilancia della giustizia

Servizio di consulenza legale

E’ in essere un accordo con uno studio legale che assicura consulenze ai nostri associati. Rivolgersi alla segreteria per attivare il servizio.


Sportello di ascolto

Servizio gratuito pensato per rispondere alle più svariate esigenze o problematiche legate alla disabilità visiva. Uno spazio in cui gli utenti possano condividere il propri vissuti e rileggerli secondo modalità più adeguate.
Contattare la sezione per attivare il servizio, gestito da vari referenti UICI a seconda della tematica trattata.


Incontri ricreativi in sede

Servizio di download degli audiolibri disponibili sul sito del Centro del Libro Parlato F.lli Milani di Brescia. La nostra segreteria provvede a scaricare i libri richiesti e a  trasferirli sul formato da voi indicato (cd, mp3, chiavetta USB ecc..). E' possibile richiedere la spedizione dei cd direttamente a casa. Il servizio è completamente gratuito per tutti i soci.

Immagine grafica di libri e cuffie per l'ascolto

Servizio del Libro Parlato

Servizio di download degli audiolibri disponibili sul sito del Centro del Libro Parlato F.lli Milani di Brescia. La nostra segreteria provvede a scaricare i libri richiesti e a  trasferirli sul formato da voi indicato (cd, mp3, chiavetta USB ecc..). E’ possibile richiedere la spedizione dei cd direttamente a casa. Il servizio è completamente gratuito per tutti i soci.

Immagine grafica di volontario del Servizio civile

Servizio Civile universale

I nostri progetti prevedono la possibilità di partecipare alle numerose attività svolte dall'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti per favorire l'integrazione, l'informazione, l'emancipazione nella vita sociale e nel lavoro dei disabili visivi.
E’ inoltre possibile partecipare a progetti di servizio civile universale per l’accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili di cui all’art. 1 della legge n. 288/2002 e all’art.40 della legge n. 289/2002.

immagine grafica di montagna con sole

Gite e attività ricreative

Organizziamo gite sociali e soggiorni, anche in collaborazione con altre strutture territoriali UICI.

immagie grafica di giornale piegato

Stampa associativa

La Sede Centrale UICI e la Biblioteca Italiana per i Ciechi “Regina Margherita” ONLUS producono in vari formati numerose riviste che trattano i più svariati argomenti, qui tutti i dettagli:
Riviste associative UICI Vai al link Riviste associative UICI
Riviste a cura della Biblioteca Italiana per i Ciechi Vai al link Riviste Biblioteca Italiana ciechi 
Per attivare gli abbonamenti contattare la nostra segreteria.

Immagine grafica di consulente che fa girare l'ingranaggio del sistema agevolazioni fiscali

Guida alle agevolazioni fiscali persone con disabilità

La normativa vigente prevede specifiche agevolazioni per le persone con disabilità visiva.
Vai al link Guida alle agevolazioni fiscali per persone con disabilità

Consulenza psicologica

Servizio di consulenza psicologica rivolto a tutti coloro che ne fanno preventiva richiesta. Contattare la segreteria per appuntamenti.

Intervento precoce

Da quasi quindici anni, con il supporto del Consiglio di Amministrazione Centrale di I.Ri.Fo.R. e la collaborazione dell'associazione Nati Per Vivere di Brescia, l'I.Ri.Fo.R. della Lombardia porta avanti con passione e costanza il servizio di “Intervento Precoce” presso le sedi di Milano e di Brescia: un percorso terapeutico personalizzato per bambini in età prescolare con problemi visivi e per le loro famiglie, attivo da ottobre a giugno, che coinvolge ogni anno un centinaia famiglie.

Un servizio che ha una duplice finalità: abilitativo/riabilitativo per i bambini ipo e non vedenti da 0 a 6 anni e di supporto/formazione/conforto per le loro famiglie.


Campo estivo educativo riabilitatito per ragazzi e ragazze con disabilità visiva

A cavallo tra i mesi di luglio e agosto, I.Ri.Fo.R. organizza, in una località di mare, un soggiorno di due settimane rivolto ai ragazzi con disabilità visiva in età tra i 10 e 23 anni. Si tratta di un'esperienza spesso inedita per i ragazzi, che hanno la possibilità di trascorrere un periodo sufficientemente lungo di distacco dalle proprie famiglie in compagnia dei loro coetanei. Le attività proposte, a cura di un team composto da esperti riabilitatori ed educatori, puntano a far emergere le potenzialità di ciascun ragazzo attraverso un'offerta diversificata e personalizzata che tenga conto del grado di sviluppo e di autonomia di ciascuno.

Accanto ai momenti strettamente riabilitativi, durante il soggiorno vengono proposte attività ludiche dall'alto valore formativo e socializzante, sia nel contesto della struttura ospitante che al di fuori, in occasione di gite ed escursioni.   

Soggiorno estivo per famiglie

Tutte le estati, intorno a metà luglio, I.Ri.Fo.R. organizza un soggiorno di dieci giorni destinato alle famiglie dei piccoli con disabilità visiva anche con eventuali minorazioni aggiuntive, di età compresa tra 0 e 8 anni. Il soggiorno si svolge in una struttura residenziale marittima, attrezzata per ospitare numerosi momenti di carattere riabilitativo rivolti ai piccoli a cura di tecnici e specialisti del settore, con un’ampia esperienza nel campo dell’intervento precoce. Per i genitori, il “soggiorno estivo per famiglie” rappresenta una speciale occasione per vivere, in un contesto di vacanza e svago, un’esperienza altamente formativa: partecipano da vicino all’attività riabilitativa dei figli, e possono esserne protagonisti consapevoli e competenti, grazie alla preziosa opportunità di interfacciarsi con i tecnici della riabilitazione per condividere esperienze, consigli ed informazioni, con una benefica ricaduta di carattere psicologico e motivazionale.

Per rendere l’esperienza non solo formativa, ma anche gradevole, ludica e rilassante per l’intero nucleo familiare, nell’ambito del soggiorno sono previste attività di animazione (per i fratelli e le sorelle dei piccoli), nonché un servizio di massaggio per i genitori.

Logo Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Logo Club Italiano Braille con immagine di un foglio braille

Info

Chi siamo

Dove siamo

Contatti

 

Indirizzo

Unione Italiana Ciechie e Ipovedenti
Sezione di Monza e Brianza
Via Tonale, 4
20900 - Monza

Telefono

+39 039 232 66 44